• Home
  • /MagicoAbaco
  • /Una lettera dalla famiglia di un bimbo ipovedente che ci fa felici
Una lettera dalla famiglia di un bimbo ipovedente che ci fa felici

Una lettera dalla famiglia di un bimbo ipovedente che ci fa felici

“Tutto è cominciato all’inizio dell’anno scolastico 2016/2017 con la presentazione di un progetto di matematica dal titolo “Soroban”, previsto per le classi 2^ e 3^ del plesso F. De André dell’I.C. Campomorone Ceranesi. Il progetto prevedeva l’introduzione dell’abaco Soroban come strumento didattico non solo per eseguire le operazioni ma anche per potenziare il calcolo mentale.

Visti i risultati raggiunti dai bambini di entrambe le classi e la passione da tutti dimostrata nell’esercitarsi con questo strumento, il progetto non solo è proseguito nell’a.s. 2017/2018, con le precedenti classi, diventate 3^ e 4^ ma si è ampliato con il Progetto “Soroban: nessuno escluso” che ha coinvolto Diego, un bambino ipovedente, iscritto alla quinta, che ha partecipato alle lezioni di matematica, inserendosi di volta in volta in 3a o in 4a.

I bambini di entrambe le classi lo hanno coinvolto con grande entusiasmo nelle varie attività svolte e i risultati raggiunti, alla fine dell’anno scolastico, anche per lui sono stati decisamente positivi.

La famiglia di Diego, a conclusione della scuola primaria, con queste poche righe, vuole ringraziare tutti coloro, grandi e piccoli, che a seconda del ruolo rivestito hanno reso possibile tutto ciò, senza dimenticare il dott. Aldo Cafiero per aver ideato e realizzato un Soroban adatto alle necessità di Diego. La famiglia inoltre auspica che l’utilizzo dell’abaco Soroban diventi sempre più diffuso nelle scuole del nostro Paese e uno strumento utilizzato nei centri per ipovedenti.”

Famiglia Barbieri

2 thoughts on “Una lettera dalla famiglia di un bimbo ipovedente che ci fa felici

    • Buonasera, Angela!
      MI scuso davvero con lei per la tardiva risposta: ho visto solo ora il suo messaggio.
      Certamente! Quello che normalmente facciamo è una presentazione di un pomeriggio per dare una panoramica della strategia didattica.
      Poi, se c’è interesse, organizziamo un corso di formazione di 12 ore in presenza e 8 in piattaforma da remoto che consente quindi di spiegare ai genitori tutta la forza del Soroban e di adottare in classe.
      Le segnalo anche che pochi giorni fa un bambini di 11 anni, grazie al Soroban, ha vinto una puntata di SuperBrain, la trasmissione sui RAI 1 dedicata alle supermenti…!
      Mi chiami al 335 210224 o mi scriva a lcenci@sapyent.com per qualunque domanda o approfondimento!
      Grazie e buona serata!
      Luca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.